Register

User Registration
or Annulla
---

---
A+ A A-

Champions Bulgaria, Sofia 12-13 Settembre 2009

bulgaria 2009

Rimarra' uno dei piu' bei ricordi dogueri di sempre!!!

Il club Bulgaro organizza ormai da alcuni anni una due giorni intensa e completa per la razza Dogo Argentino; unico caso in Europa in cui si svolgono a livello ufficiale una monografica, un test attitudinale sul cinghiale e una gara di caccia. Facciamo i nostri complimenti agli organizzatori che hanno dovuto superare mille difficoltà per poter portare a termine un evento di tale rilevanza.

Sabato 12 Mattina - Monografica Dogo Argentino

Soggetti presenti: 90 da 8 nazioni (a catalogo un solo proprietario dall'Italia, segnato con il nome Sig. JUNGLE BERRET ...)

Tutti i soggetti che abbiamo presentato sono rientrati nella selezione finale dei cinque scelti dal giudice. Uno dei risultati più importanti lo ottiene LABAMBA DIVINA FORTITUDO, 1° ECC CAC classe libera, vince poi lo spareggio contro la vincitrice della categoria campioni: BOS Miglior Femmina Assoluta. Si proclama quindi CLUB CHAMPION BULGARIA 2009.

Labamba lascia sul campo solamente il migliore di razza che và a CHAMAHUAC MAPU KEWA, soggetto che siamo in attesa di utilizzare per monta! Facciamo i complimenti ad allevatori e proprietari.

Sabato 12 Pomeriggio - Test attitudinale su cinghiale

Il test consiste nel liberare un dogo singolarmente all'interno di un recinto piuttosto grande dove si trova un cinghiale; dogo che ovviamente senza esitare deve afferrare e immobilizzare il selvatico. La prova dura pochi secondi, poi il dogo viene staccato con un cuneo di legno dagli organizzatori.... in teoria! Questo test non prevede classifica ma semplicemente un "PROVA PASSATA/PROVA NON PASSATA" i giudici di prove di lavoro (che faranno la classifca la domenica) assistono, per poi dover commentare le migliori prove, alla sera durante la cena sociale.

Tanti partecipanti che fin dalla mattina parlavano di sorteggio per l'ordine di entrata... tutti volevano essere i primi!!! Arrivati sul posto gli organizzatori comunicano che "sarebbe meglio l'utilizzo di protezioni per i cani, visto che il cinghiale è un verro selvatico, catturato due giorni prima, con delle zanne cosi" facendo gesto lunghe come una mano..... A sentire queste parole.... la fila di gente che voleva entrare per primo... si dilegua.

I JUNGLE BERRET HANNO LA STRADA LIBERA DAVANTI A LORO!!!!!

I dogos dei jungle, che vanno dal veterano di 8 anni (vasco de gama) alla giovane di 3 mesi (grande NALA!!!), inutile dire che passano tutti la prova...... lasciano stupidi giudici e altri appassionati!!!

Ma non solo i loro dogos... anche i jungle con la loro freddezza... spartani (ehmm jungle) che alla fine commentavano: "gli ateniesi (ehmm bulgari) più addestrati alle risse che alla guerra, creano una magnifica confusione..... coraggiosi dilettanti.....facevano la loro parte!!!" ahahahah (per chi ha visto 300). Appurato che il cinghiale, a parere di Vasco, non necessitava di protezioni .... inizia il test Vaschetto cerca per qualche secondo in mezzo ai cespugli poi come una palla di cannone si butta sul cinghiale, il verro molto combattivo cerca con due musate di fermare la carica, senza esito, il perro va in presa su una zampa anteriore, il cinghiale prova a usare i denti dando delle musate sulla spalla del dogo per farlo desistere, senza esito, altro tentativo del verro morde prende in bocca la pelle della schiena di Vasco e inizia a scuotere la testa (come farebbe un cane) sbattendo qua e la, senza esito!!!! anzi tirando, vasco, fa perdere la zampa d'appoggio al cinghiale che si appoggia sul fianco, urlo di vittoria!!! in un batter d'occhio, cuneo , perro preso in braccio per riuscire a portarlo fuori... voleva finire il discorso, troppo breve, con il rivale..... 30 secondi tutto finito!

Da quel momento la parola d'ordine del bulgaro addetto al cancello per far entrare cani e persone sarà : "nooo is dangerous" nel voler fermare in sequenza: un Jungle che entra per far foto.... che lo manda a vaffa e entra un Jungle che entra con la stampella per tenere il cinghiale..... che lo manda a vaffa e entra un Jungle che entra con una cucciola di 3 mesi.... che lo manda a vaffa e entra.

Tutti i dogos dei Jungle Berret dimostrano il loro valore indiscusso contro un cinghiale valoroso!!! cinghiale che a volte era lui a rincorrere per tutto il recinto i cani di altri appassionati....

Un emozione particolare la si sente nel vedere una cucciola di tre mesi (NALAJUNIORCRIOLLO) lavorare come un buon soggetto adulto!!! Altro episodio che rimarrà nei ricordi: IGOR Divina Fortitudo detto BULLET che sganciato la prima volta con il cuneo dal sottoscritto, si tiene questo stretto in bocca senza mollare, quando lo fà, ci sfugge, si riaggancia al cinghiale viene staccato da un ragazzo organizzatore con il quale poi inizia un vero e proprio tiro alla fune.... perchè ancora una volta non vuole lasciare la presa nemmeno dal cuneo!!!! ......purtroppo non riesco a caricare il filmato.....

Domenica 13 Mattina - Test traccia su cinghiale

La prova più difficile. Il test si deve svolgere nel seguente modo: viene tracciata una pista (terreno misto, bosco basso, prato, arato) con lunghezze variabili fra i 600 e gli 800 metri (!!!!) trainando a terra una pelle di cinghiale; lungo il percorso sono lasciati dei foglietti di carta appesi ai cespugli in modo che il giudice sappia sempre seguire a vista il percorso della traccia (deve costatare la precisione del tracciato dei cani); la traccia ad un certo punto si interrompe (unica variazione rispetto ad una prova di lavoro ufficiale per cani da seguita), li significa che a circa 100-200 metri si trova il cinghiale vivo (animale tenuto legato) e i due dogo devono trovarlo ad aria.

Un conduttore, accompagnato da uno dei due giudici di gara, deve partire dalla bandierina che indica l'inizio traccia, liberare la coppia di dogo da testare, seguire i cani ad una distanza di 30-50 metri nel più assoluto silenzio (non deve aiutare i cani a voce); solo su richiesta del giudice, se la coppia esce troppo dalla traccia li può chiamare per ripartire. Il giudice giunti nel punto in cui si interrompe la traccia decide in base a come è stata svolta la prova fino a quel punto se far legare i cani (nel caso di prova non ben riuscita) per condurre i cani fino alle vicinanze del cinghiale, farlo vedere loro ma impedirne il contatto; oppure (nel caso di prova ben riuscita) lasciare i cani liberi di arrivare a contattato del cinghiale; cani che poi vengono staccati nel giro di pochissimi secondi. Vari fattori vengono presi in esame dal giudice per stilare la classifica finale; fattori come: precisione nel seguire la traccia, velocità di esecuzione, correttezza del conduttore, il lavorare come coppia dei due soggetti e non singolarmente, etc etc. Vengono premiate le prime cinque coppie della classifica.

Il risultato finale delle nostre coppie è eccelente, anche se forse qualcuno di noi avrebbe preferito far meglio. (io!!!!) Le prime due coppie della classifica sono entrambe bulgare...., al 3° posto si piazza un fantastico ..... SOTOKO con i suoi ebola del pirata valente e wayan.

Le piante che si vedono in foto non sono rimaste attaccate ai cani mentre correvano in mezzo hai rovi, ma è il dono (usanza del posto) fatto dal giudice ai soggetti particolarmente meritevoli francamente ci si è chiesti come si potesse fare una pista meglio di cosi!! le piste degli altri dogos non si potevano vedere per non creare disturbo. Prendiamo anche un 5° posto con ANDREA conduttore di IGOR Divina Fortitudo detto BULLET e NALAJUNIORCRIOLLO (ricordo... 3 mesi di cucciola!!!!)

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti.

Cliccando il bottone APPROVO confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer.

Per saperne di più su cookies e localStorage, visita il sito Garante per la protezione dei dati personali.

Copyright by Dogo-Argentino.it. All rights reserved. Powered by Ant Studio.it